Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

mercoledì 30 luglio 2014

Ricordi di vacanze...quelle di una volta


sono cresciuta in città, in periferia dove la città si stemperava con la campagna, ho vissuto corse nei prati, giochi tra i covoni di fieno, serate illuminate dalle lucciole,la scampanellio dei "campanoni" di mucche e pecore...però qualche volta sono stata in vacanza, al mio paese di origine a non molti km da Venezia con l'odore del mare e del fiume.



All'arrivo la cosa che mi colpiva di più era sempre l'argine del Piave, allora era semplicemente una cosa "inquietante", quella strada di terra che correva sull'argine e che degradava da un lato nel fiume, le reti tirate a secco (le baeanze o bilance)
   
quella strada che ho imparato, con l'incoscienza della gioventù, a percorrere velocemente sulla bicicletta, pedalando in piedi perchè il sellino era occupato da una cugina (che condivideva quei "brividi" con me).
Si pedalava, dandosi il cambio, fino ad arrivare al ponte, il ponte di barche, che non potevamo attraversare, sia perchè era a pagamento e poi perchè divideva due paesi, quel ponte (che aveva sostituito il barcone per attraversare) ha ancora la sua "gabella" (euro 0,50) , è un ponte privato , si arrivava fino  all'imbocco, ci si fermava, no, il bagno non si faceva, troppi gorghi che avevano portato via tante giovani vite, era tassativamente proibito ( e questo "proibito" lo rispettavamo) e poi si ripartiva in bilico, si fa per dire, sull'argine in cerca di qualcosa da fare...tipo...giocare a nascondino, direte ...il solito...eh no, perchè si giocava a nascondino in mezzo al granoturco...avete idea di cosa significasse? chi era sotto, lo era per tutto il pomeriggio, perchè è impossibile trovare qualcuno nascosto in mezzo.
A volte c'erano gli alberi da frutto, pieni di "magici" ...fichi (io li adoravo), ma non ho mai imparato ad arrampicarmi, ahimè...e allora dovevo accontentarmi di quello che mi rifilavano quelli che invece a salire erano capaci e non arrivavano certo i più buoni, ma si potevano mangiare senza lavarli, senza paura di anti-parassitari o altro.
Certi pomeriggi si trovava solo un posto al fresco , magari all'ombra dei filari delle viti, ci si sedeva e si parlava, ci raccontevamo le nostre vite (allora così giovani e tutte con davanti un futuro lunghissimo...), i nostri sogni, i nostri desideri , il "cosa farò da grande"...poi si tornava a bere la limonata che si trovava fatta a casa e poi si faceva sera e mentre gli adulti chiaccheravano davanti casa cercando un po' di fresco, noi andavamo in giro, a piedi , a scoprire il crepuscolo e poi il buio, che non faceva paura, ma che portava comunque un po' di mistero nelle cose quotidiane.
Poi, stanche, ma con la consapevolezza di aver passato una bellissima giornata si andava a dormire...
Le mie vacanze....quello che non mi facevo mai mancare era una puntatina alla panetteria, no, non per mangiare qualche prelibatezza, ma...c'è stato in un periodo che il panettiere aveva acquistato una macchina molto innovativa e a me piaceva tantissimo vedere quello che faceva. Era un enorme macchinario (secondo la mia visione di bambina) in cui veniva infilata la pasta del pane  e lui ti sfornava piccole pezzature a cilindro tutte uguali, che poi il panettiere sapientemente univa , una sopra l'altra, per creare un pane tiico del Veneto : il "montasù".
 
...aveva un profumo " divino", una crosticina croccante e l'interno morbido e pesava un etto, infatti si compravano a pezzi, non a peso, era la mia merenda, la mia colazione e i miei spuntini....
Non so se lo fanno ancora, probabilmente si, ma io mi ricordo ancora il profumo uscente dal negozio che avvisava che era stato sfornato....

martedì 15 luglio 2014

Come ci vede la pubblicità...

No, non è che mi diverta a seguirla (ma essendo influenzata ...parecchio) ,mi è capitato di vederla, ho dedotto alcune cose...innanzi tutto è a prevalenza femminile ed a un livello molto molto basso.
Le donne italiane pare abbiano dei notevoli problemi di mestruazioni...fino a qualche anno fa, in quei periodi si dedicavano agli sport estremi : parapendio, vela,arrampicata..ora ne parlano ore al telefono con le amiche, si sussurrano in ascensore e poi ci sono anche le donne in carriera che invece sono quelle tenutarie dei "segreti" per "evitare le perdite" (manco si fosse una vasca da bagno che ha bisogno dell'idraulico), a parte questo facciamo poco altro...abbiamo anche dei problemi con i "bucati", già percè o siamo casalinghe "cretine" o "oggetto sessuale", non c'è via di mezzo:
Se siamo casalinghe...non sappiamo appunto fare il bucato (in lavatrice naturalmente) perchè sbagliamo linea di pulizia, macchiamo o scoloriamo la maglietta "preferita " dei figli, però abbiamo degli amici in casa...cumuli enormi di polvere (ma è quella di tutto il mondo?) che cacciamo con un telino che pulisce tutto da solo, ci divertiamo tantissimo a guardare il robot che pulisce : è una gioia!
In compenso siamo mamme amorevoli : attendiamo sempre il ritorno dei figli con la merendina...confezionata, a colazione poi...ci alziamo sempre prima di loro e ...vestite come per andare in disco versiamo litri di succhi di frutta ...confezionati, però poi siamo sempre in ritardo perchè i bambini vengono accompagnati dal maritino ( e altrimenti la polvere? ci potrebbe sfuggire), a parte quella signora che al mattino o a metà notte dorme mentre il marito preoccupato si avvia al supermercato a mettere diritta quella mela storta, però lui le porta a casa per fare colazione, cosa? la brioches? e no, fragole incartate...dal super!

 
Però c'è un'altro tipo di donna : stupenda, perfetta , truccata e vestita sempre da sera ( a proposito mi sconvolge quella pubblicità in cui viene infilato un biglietto sotto alla porta con scritto "vieni" o qualcosa di simile e lei si precipita , trova il taxi, si veste, in taxi, col vestito che gli è stato mandato e un gioiello e raggiunge un non ben definito uomo...ma questo non lo chiamano istigamento alla prostituzione? non viene comperata? fate voi...), con naturalmente marito macho (sono solo nella pubblicità!) , che ...in ordine..non comprano la macchina perchè costa troppo poco,  vanno sempre a feste...da principi ,  hanno capelli che fanno schifo,   non mangiano nonostante siano magrissime,  con 5 minuti al giorno in posizioni "molto sessuali" diventano toniche nei punti che vogliono e poi basta un "bustier" e non solo diventano magre, ma cambiano faccia e trucco....
Potrei continuare, ma preferisco passare agli uomini, no, uomini forse è esagerato, maschi...eh sì , ci sono anche loro...

Prima i maschi erano quelli "che non dovevano chiedere mai" ora sono diventati virili , però a quanto pare ...continuano a puzzare poveretti dovendo usare a litri profumi e deodoranti, ma loro sono tonici di "natura", quando lavorano...sono al mare e fanno lavori di successo, però usano solo auto grandi ...(nessuno gli ha mai detto che guida auto grandi è perchè...), ma qui sta apparendo l'insicurezza del ruolo (avete presente i due cerini?), nonostante escano dal mare come scolpiti, portano l'abito scuro con sicurezza ed alterigia, sono sempre giovani, questo è l'uomo oggetto, ma c'è anche l'uomo casalingo... è quello che usa il calcare e fa diventare specchio la vasca da bagno (che se uno avesse in casa le vasche che propongono ci sarebbe da chiamare l'Igiene) due minuti prima che arrivi la suocera, il ruolo del maschio casalingo però è sempre uguale...imbranato, lo sfigato che neanche una madre vorrebbe,il cretino...poi ci sta il "padre", non si sa bene perchè quasi sempre di neonati quando è risaputo che si sentono più a loro agio con bambini più grandi.

 

I bambini sono un tema delicato, sia per il fatto che facciano pubblicità, sia per il fatto che continuano a stabilire i ruoli femminili  e maschili, sia perchè le bambine hanno atteggiamenti sessuali precoci, ma come le vestono? come le loro Barbie peccato non siano bambole!
Un po' di tempo fa è passata una pubblicità di un reggiseno imbottito ...per bambine di 5-6 anni, ma è possibile? Hanno atteggiamenti provocanti ed ammiccanti (non loro certo, povere bimbe, ma chi le usa), vestiti come le "mamme" trentenni e poi fanno battute...vi ricordate quella che diceva ad un bambino allibito "non la mangio (la brioscina) perchè è buon, la mangio perchè è sana" , ma e tutti quelli che continuano a mangiare sofficini, bastocini, patatine e vai...col sano! Ma si rendono conto che così si creano i presupposti per un "non mangiare " futuro? E' una cosa molto grave.

Ed ora siamo arrivati...alle protesi o per meglio dire alle persone di una certa età...sembra infatti che anche questi, pur facendo sport (bicicletta) hanno bisogno di pannoloni per incontinenti o perdite , hanno bisogno della "colla" per i denti, delle protesi acustiche, delle seggiole a motore per le scale, delle mini-macchinette per fuori casa, però quasi sempre se c'è una coppia lei è notevolmente più giovane...sarà un caso'

        in effetti tutti i pensionati d'Italia con le belle pensioni che hanno possono permettersi questo!

Comunque il mio voleva essere un modo scherzoso per dimostrare come la pubblicità ci condizioni, come renda banale e vuota di idee la vita, come cerchi di banalizzare la nostra condizione...il resto pensatelo voi....



venerdì 11 luglio 2014

Compleanno...il giorno dopo...

Vorrei poter dire...che ieri sera alla mia porta si sia presentato un uomo avvennente ( tanto con i desideri si può esagerare... un Richard Gere


ma posso anche esagerare...anche se mi sentirei un po' ridicola...un Garko -che oltretutto è anche vissuto vicino a Torino..)

 

o anche un Sean Connery....un po' di tempo fa)



Comunque dicevo...che si fosse presentato con una rosa (una sola e non rossa), mi avesse fatto accomodare in macchina ( non ho preferenze e non amo le macchine prestigiose..) e si fosse avviato verso... mi sarebbe piciuto un viaggio in silenzio, ma non quel silenzio imbarazzato, ma quello piacevole che si condivide)...verso....

Il mare naturalmente...un mare di notte con la luna gigantesca e le stelle che paiono a portata di mano, accanto alla battigia un tavolino dove cenare, non a lume di candela, ma...a lume di luna...

 

Anche qui avrei preferito non parlare o almeno poco per poter godere della natura attorno...e poi....all'aereporto in partenza per Lhasa



Forse dovrei scegliere Richard Gere....

In verità non è andata proprio così...la cena l'ho fatta ...con un'amica davanti alla Reggia di Venaria...beh

una bella coreografia lo stesso!

E ...che dire ? ho ricevuto anche delle rose ...purtroppo le ho trovate quando sono tornata, ma erano del mio ex...e questo mi ha rovinato proprio la serata , ma non era finita... perchè era qualche giorno che non stavo bene...ed ho finito per stare male (saranno state le rose?)...influenza mi dicono...

Comunque il compleanno è passato e in fondo nonostante non si siano realizzati i miei desideri (ma bisogna sempre sperare...) è stata una bella giornata (grazie Xavier)

giovedì 10 luglio 2014

Buon compleanno....

forse ad una "certa età" non si dovrebbero più ricordare e tanto meno festeggiare (per quanto riguarda il secondo ...sono molti anni che....), ma...
                  no,no, da non "esperta" preferisco il rosè!!!

Questo è per chi passa di qui...per me invece...

ho ancora 3 desideri (forse un po' di più...) e la lampada farebbe davvero ...comodo!

Dunque...i desideri...il 1°...



vorrei andare qui...

Il 2° desiderio...vorrei la serenità e il riuscire ad accettare tutto quello che non posso cambiare.  

Oh Grande Spirito,
dammi la Serenità di accettare le cose che non posso cambiare,
il Coraggio di cambiare quelle che posso
la Saggezza di comprenderne la differenza
Preghiera Cherokee

 Il 3° desiderio è il più difficile....vorrei essere innamorata, vorrei provare tutti i sintomi di quella "splendida malattia", vorrei....


venerdì 4 luglio 2014

Omaggio a Giorgio Faletti ... Minchia Signor Tenente


 

Solo un ricordo ...per un personaggio che ho molto apprezzato in tutte le sue sfacettature, come comico (che ho apprezzato sin dal tempo del Drive In con l'indimenticabile Vito Catozzo), come attore, come scrittore (ho letto tutti i suoi libri) e come pittore (che sto scoprendo solo ora)...

  



Addio.

mercoledì 2 luglio 2014

Promessa...

Dichiarazione con cui ci si impegna a compiere un dato atto o a tenere un dato comportamento.

 


Che tu possa esaudire tutti i tuoi desideri
tranne uno
perchè nella vita bisogna sempre desiderare qualcosa. 



Un piccolo quiz se vi piace....
Le promesse quanto sono importanti al giorno d'oggi?
Vengono ancora mantenute se si fanno?
Si rispettano?

Tutti ,credo, ne abbiamo fatte , di grandi, di piccole, già forse di più ai piccoli che ai grandi.

Il mio quiz è questo  : C'è stata una promessa che vi hanno fatto e che non essendo stata mantenuta vi ha provocato tanto dolore da non poterla  dimenticare ?

Forse è una domanda troppo intima...ma si può anche non scrivere...la libertà esiste!
 Questa volta ...non comincio per prima!!!