Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

venerdì 11 febbraio 2011

questo era il mio pensiero sull'amore...


tanti anni fà, tanti avvenimenti e tante esperienze passate, l'avevo intitolata

LE STAGIONI DELLA VITA
il nascere, il crescere,
il desiderio di appagamento,
la gioiosa esuberanza infantile
con le sue scoperte,
come il sole al centro del suo universo,
con la pioggia che ogni tanto scroscia
nelle delusioni:
questa è la primavera della vita!

L'estate è l'adolescenza,
il calore bruciante di nuovi sentimenti,
il dolce refrigerio dell'amicizia,
il giorno caldo e luminoso,
la notte fredda e buia dell'amore.
Più tardi il colorato e appagante
stabilizzarsi delle passioni, le sicurezze che soddisfano e
creano un tranquillo appisolarsi
della coscienza,
sono l'autunno di mezza vita.
Ancora più tardi,
nell'assopirsi di tante passioni,
nell'accoccolarsi
davanti al fuoco dell'esistenza
che si sta consumando,
nel tranquillo ricordo
di ogni cosa accaduta, nasce l'ultima stagione della vita,
la più dolce e
la più amara : l'inverno!

2 commenti:

  1. Bellissima la poesia sulle stagioni della vita!
    Baci
    Rosa

    RispondiElimina
  2. Grazie, la mia seconda natura è quella di poetessa....scherzo

    RispondiElimina

coccole