Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

mercoledì 31 dicembre 2008

Vi auguro...

uno scintillante 2009
suggerendovi di meditare su queste parole di Maria Teresa di Calcutta

...Tieni sempre presente
che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni,
però ciò che è importante non cambia,
la tua forza e la tua convinzione non hanno età..

Dietro ogni linea di arrivo c'è una linea di partenza.
Dietro ogni successo c'è un'altra delusione.
Se ti manca ciò che facevi,torna a farlo.

Non vivere di foto ingiallite..
Insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni...
Fai in modo che invece che compassione ti portino rispetto.
...E quando, a causa degli anni, non potrai correre, cammina veloce
quando non potrai camminare veloce, cammina
quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai.

BUON ANNO!!!

lunedì 22 dicembre 2008

TU
CHE
NE DICI
O SIGNORE
SE IN QUESTO
NATALE FACCIO
UN BELL'ALBERO DENTRO
IL MIO CUORE E CI ATTACCO
INVECE DEI REGALI
I NOMI DI TUTTI I MIEI
AMICI? GLI AMICI LONTANI E
VICINI, GLI AMICI ANTICHI ED I NUOVI.
QUELLI CHE VEDO TUTTI I GIORNI E
QUELLI CHE VEDO DI RADO. QUELLI CHE
RICORDO SEMPRE E QUELLI CHE, ALLE VOLTE,
RESTANO DIMENTICATI , QUELLI
COSTANTI E QUELLI INTERMITTENTI,
QUELLI DELLE ORE DIFFICILI E QUELLI DELLE
ORE ALLEGRE . QUELLI CHE, SENZA VOLERLO , MI
HANNO FATTO SOFFRIRE . QUELLI CHE CONOSCO
PROFONDAMENTE E QUELLI DEI QUALI CONOSCO SOLO LE
APPARENZE QUELLI CHE MI DEVONO POCO E QUELLI AI QUALI
DEVO MOLTO. I MIEI AMICI SEMPLICI ED I MIEI AMICI IMPORTANTI.
I NOMI DI TUTTI QUELLI CHE SONO GIA' PASSATI NELLA
MIA VITA. UN ALBERO CON RADICI MOLTO PROFONDE, PERCHE'
I LORO NOMI NON ESCANO MAI DAL MIO CUORE. UN ALBERO
DAI RAMI MOLTO GRANDI PERCHE' I NUOVI NOMI VENUTI DA TUTTO IL
MONDO
SI UNISCANO AI
GIA' ESISTENTI.
UN ALBERO CON
UN'OMBRA MOLTO GRADEVOLE
PERCHE' LA NOSTRA AMICIZIA
SIA UN MOMENTO DI RIPOSO DURANTE LE LOTTE DELLA V I T A.

Auguri...

a chi passa di qui..

giovedì 4 dicembre 2008

un pò di sano campanilismo ogni tanto ci vuole...

Sei veneto se....
-Sei veneto se... almeno uno dei tuoi parenti vota 'Lega Nord';
-Sei veneto se... almeno una volta sei stato in gita con la scuola o con la famiglia a Venezia;
-Sei veneto se... lo spritz (spriss! ) lo berresti mattino, pomeriggio e sera;
-Sei veneto se... hai problemi con le preposizioni (sono 'da' Bassano invece che sono 'di' Bassano, abita 'sul' condominio di mia sorella invece che abita 'nel' condominio di mia sorella..);
-Sei veneto se... tuo nonno ti insegnava che l' Italia meridionale inizia da sotto il Po;
-Sei veneto se... sai cantare 'sul piave mormorava' almeno fino a 'il Piave mormorò: non passa lo straniero!';
-Sei veneto se... anche in mezzo alla coltre di nebbia più fitta non perdi mai l'orientamento;
-Sei veneto se... alle elementari non riuscivi a cogliere le doppie (e anche ora si fa un pò di fatica!)
-Sei veneto se... per richiamare l'attenzione di qualsiasi persona dici 'Où?';
-Sei veneto se... almeno una volta hai letto sui cavalcavia 'Veneto stato sovrano' o 'Roma ladrona';
-Sei veneto se... la prima vacanza con gli amici l' hai fatta a Jesolo;
-Sei veneto se... tuo papà, tuo nonno o tuo bisnonno era un alpino;
-Sei veneto se... sai cos'è 'l'ombra longa tour';
-Sei veneto se... il tuo superlativo assoluto preferito è 'stra' (strabon, strafigo, ecc ecc...);
-Sei veneto se... almeno una volta in vita sei stato invitato a mangiare 'poenta e osei';
-Sei veneto se... la prima volta che ti sei ubriacato avevi 13 anni;
-Sei veneto se... la tua lingua madre è il dialetto veneto e l'italiano se lo sai lo sai altrimenti non importa;
-Sei veneto se... almeno metà delle persone che conosci ha il cognome che finisce con la lettera 'N';
-Sei veneto se... la Nardini è l'unica grappa degna di nota;
-Sei veneto se... almeno uno dei tuoi parenti o dei tuoi amici è a capo di qualche azienda;
-Sei veneto se... sei convinto che 'crostoli' sia italiano (in realtà si chiamano chiacchiere!)
VENETO!! E ORGOGLIOSO DI ESSERLO!!

venerdì 21 novembre 2008

Magritte...


non è proprio che mi piacciono tutti i suoi quadri, ma ha un che di pazzia che mi incuriosisce.
a qualcuno piace?

giovedì 6 novembre 2008

una filastrocca


che ho trovato in blog amico...parlava di lana ed era carina:
foto di scoiattolino londinese...che non c'entra nulla

Filastrocca della lana

Filastrocca della lana
salta e gracida la rana
vola e trilla l’uccellino
corre e abbaia il cagnolino
va sul fiore la farfalla
l’anatroccolo sta a galla.
Filastrocca canta canta
la mia lana è ancora tanta
voglio fare una vestina
alla mia bella bambina
due scarpette e due guantini
per le mani ed i piedini.
Fila fila filastrocca
fila fila dalla rocca
filastrocca della lana
la matassa si dipana
il gomitolo si fa
guai se il gatto lo vedrà.
Filastrocca lenta lenta
la piccina si addormenta
piano piano, piano piano,
con il filo stretto in mano.

lunedì 20 ottobre 2008

la maglista pazza..



bellissimo questo video..me lo ero perso per strada, ma questo ci dice che la maglia non è solo ..per donne!!

giovedì 2 ottobre 2008

un appuntamento con...

George....non potevo non ricordarlo (mia figlia ...purtroppo non io!!) ..va beh, io ho avuto MANUALMENTE (di cui non dispongo di foto, che per altro ho visto) e sono veramente contenta dell'esperienza...bella, formativa, piacevole...insomma positiva. Anche se forse, come dice Cristiana, non tutto è andato come previsto, ma cosa importa ? è bello anche improvvisare, non è così?
Da qui ringrazio tutte quelle che hanno permesso tutto questo.

mercoledì 17 settembre 2008

l'ultimo pensiero...d'estate


anche se ormai non so se sarà portabile con questo vento frizzante che arriva.
Ma ci sono altre cose in movimento...altra lana comprata, altri lavori iniziati (i calzini, già proprio i calzini) e poi MANUALMENTE che si avvicina e dove il gruppo di knitting (a cui con orgoglio appartengo) farà il primo esordio

domenica 17 agosto 2008

ecco l'ultimo lavoro




Ecco qui...direttamente da Guerre Stellari...il mitico Yoda.
Non è stato semplice farlo perchè ho dovuto costruirlo da un immagine, ma è stata una sfida che ho vinto.
Tra un temporale e l'altro di questa estate anglosassone anche questo lavoro è andato alla fine e ora che fare? mi mancano idee..sarà l'ozio?

giovedì 31 luglio 2008

siamo in ...


....dirittura Olimpiadi e ho trovato questo video molto molto carino, anche perchè mi ricorda i tempi che furono, una volta era un vignettista molto amato..

mercoledì 30 luglio 2008

appena cucita..



...che barba però cucirla, credo che mi convertirò anch'io ai ferri circolari, sai che risparmio di ...stress!
Devo dire, senza falsa modestia, che mi piace molto com'è venuta...anche se, naturalmente non è per me. Ma riuscirò a farmene una tutta mia?
Potrei fare qualcosa in questo agosto afoso che sta arrivando, visto che di vacanze non credo si parlerà( c'è il modello di "mizu" che mi ispira molto-errore di apostrofo-).
Vorrei però, da qui, augurare BUONE VACANZE a tutte , con un arrivederci...a presto.

lunedì 14 luglio 2008

eccomi qui


penso che l'espresione dica tutto...sono stata veramente contenta di passare qualche ora con voi, nuove amiche.
Purtroppo l'unica nota stonata sono i tanti...anni che mi seguono, anche se dicono portati bene, ma sempre tanti e poi in un momento della vita in cui si ...tirano le somme e purtroppo non sono positive..ma questo è un'altro discorso!!
Posso solo dire che sono molto contenta di aver trovato questo gruppo di persone...tutte simpatiche, valide e..bravissime nel knitting.

martedì 1 luglio 2008

e una ..è andata

beh, in effetti l'ho finita da un po', ma non avevo la foto.
Ora è qui, non rende molto , ma è carina cioè...il colore è diverso, la forma non si vede bene, il tipo di lavoro neppure....ma è finita

venerdì 27 giugno 2008

anche questo...




è mitico, purtroppo non l'ho mai visto dal vivo, ma era bravissimo

Troppo bella...struggente, dolce e ...mitico e grazie a Cristiana per i suggerimenti

mercoledì 25 giugno 2008

che caldo...

Ma perchè qui il caldo aggredisce sempre?
Mai che arrivi piano piano..in modo da passare dalla maglietta alla canotta.
Questa foto penso sia emblematica, anche il colombo non ne può più (fatta a Siena in Piazza del Campo)....così i lavori languono anche se ..di cotone e le vacanze sono un miraggio lontano.

martedì 17 giugno 2008

Knitting in Publik Day


Non servono commenti...si commenta tutto da solo...grazie a chi ha aiutato ad accadere questo avvenimento...eravamo parecchie, anche se mancava qualcuna ed è stato divertente.

domenica 8 giugno 2008

Piove...


ormai non è più una novità..ci siamo quasi abituate.
Cos'è questa foto? beh, per par conditio, visto che ho due figli ho pensato che era bello metterci pure lui, l'ombroso e chiuso a porcospino figliolo (è quello in rosso contro un olimpionico di Atlanta a Monaco dove è arrivato 2°).
Come per lei l'essenza di vita è /sono aniamli specie cavalli così per lui è la scherma. La pratica da quando aveva 5 anni (sono precoci tutti e due perchè lei ha iniziato a fare danza a 4 anni!) e senza non potrebbe stare.
Beh, basta così o da brava mamma mi lascio prendere la mano e allora...peggio per chi legge.
però lascio un haiku
MASCHERA SUL VISO
ARDORE NEL CUORE
UNA SPADA ROTTA

domenica 1 giugno 2008

sono stata in quel di....


Cecina...ho visto la mia dolce figlia e sono stata così contenta che lo voglio far sapere..
Lei abita lì col suo amore, anzi con i suoi amori:gli animali cavalli..ma anche altri, fa la veterinaria e mi manca da morire.
la foto è di un cavallino, fra tanti ,che ha aiutato a venire al mondo.
Lei è così..dolce ma a volte dura, precisa ma a volte troppo perfetta, disponibile a volte troppo, bella e sciupata perchè lavora troppo, intelligente, ma non le basta mai, forse sembra che abbia dei limiti...ma non potrebbe essere diversa, non potrebbe essere di più, non potrebbe che essere lei, unica!
Voglio dirtelo anche qui..ti voglio un mondo di bene
tua mamma...molto molto orgogliosa

lunedì 26 maggio 2008

pioggia

sui vetri della finestra scendono lacrime che seguono le loro vie già segnate nel tempo,
lacrime che scendono sulla guancia seguendo vie che il tempo ha già segnato scavando il suo passare,
lacrime cadono sulle foglie seguendo le vie che la natura e il tempo ha costruito,
lacrime cadono dalle nuvole e a terra si mescolano ad altre perdendo la loro individualità|

UN DONO
di Mahatma Gandhi

Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l'ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell'animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,
e donala a chi non sa donare.
Scopri l'amore,
e fallo conoscere al mondo.

lunedì 19 maggio 2008

Un lunedì...

come tanti, cielo grigio che stilla pioggia, in casa c'è un po' di tepore che invita ad accoccolarsi in poltrona col fedele lavoretto a maglia e con la mente che spazia...ma perchè pensieri tristi? Penso a un'amica da poco di cui non so molto e che sta passando un momento molto triste, penso ad un'altra amica da tanto , tanto tempo, che sta passando un momento ancora più triste...ma ci sono momenti "più tristi di altri tristi"...questo grigio mi fa fare filosofia.
PIOGGIA FREDDA
LACRIME DI NUVOLE
DIVENTANO LAGHI

domenica 11 maggio 2008

Cuore di maglia


Ecco qui , per gentile foto da Cristiana, la copertina e le babucce-topo che ho fatto per i "piccini, devo dire che mi sento piacevolmente orgogliosa di partecipare a questa iniziativa e , diciamola tutta senza falsa modestia, anche di averle "costruite".
Direi che poi è la giornata giusta...è la
FESTA DELLA MAMMA
e allora non è l'occasione giusta?
Il cuore di Mamma penso sia l'amore più grande che ci sia e ........AUGURI A TUTTE LE MAMME e anche a quelle potenziali e ..future!

giovedì 8 maggio 2008

Lentamente muore..


Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

(P. Neruda)

Ho trovato questa poesia e l'ho messa qui..più che altro per me, per scuotermi un po', per ricordarmi com'ero...una volta, per cercare di non sbagliare più, per cercare di gioire delle piccole e grandi cose, di essere orgogliosa di me per le mie vittorie anche se minuscole...insomma per vivere!
Non capirete nulla di ciò che scrivo...non è una cosa così profonda come può sembrare , è solo la mia vita che non va.

lunedì 5 maggio 2008

penso di farvi proprio ridere...


sono così imbranata in queste cose (beh sono autodidatta!) che avevo fatto il blog, addirittura mi avete scritto e io ero convinta di non essere riuscita a farlo?? direi che più che divertente è...patetico.
ho aggiunto la foto del mio cagnolino, fedele amico, che non c'è più, ma rimarrà in un angolino del mio cuore...

domenica 9 marzo 2008

è il mio primo..blog

ma mi pareva bello scrivere qualcosa per aprirlo, anche se non so se lo leggerà mai qualcuno