Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

martedì 19 febbraio 2013

Amante...tradita

Argomento molto discusso e d'attualità.
AMANTE = part. pres. verbo latino amo = che ama.
Questa prerogativa che non mi è dato di capire perchè si riferisca solo a "lei"è quantomai sbagliata e anche un po'perversa.
Triste destino perchè se ad una moglie è dato di essere tradita (quasi nella norma) a "lei" come fa a succedere? Infatti se si tradisce per disamore, noia, evasione, trasgressione o che altro...non si dovrebbe trovare tutto in "lei"?

Sto combattendo da molti anni questa "malattia", non quella dell'amante, ma quella della tradita.
Prima e quindi "da subito" nascondedola prima a me e poi a chi mi era vicino (quasi fosse una vergogna mia).
Dopo, cercando di affrontarla, facendomi anche aiutare dagli "addetti i lavori" (colleghi di Soffio).
Intanto passavano gli anni e cambiava solo la mia vita, diventando vuota e costellata di domande (a cui ho trovato anche le risposte) (devo dire che la mia è una storia su cui ci sarebbe da scrivere un libro).
L'insicurezza è aumentata, il dolore è diventato rabbia e poi rancore, ma non si è trasformato in indifferenza.
L'amore è diventato...odio (gran brutta parola).
E siamo arrivati ad oggi,nel senso del presente.
Direte : va bene, ma cosa c'entra con l'argomento? Perchè scrivo tutto ciò?
Questo " percorso" che ho fatto è stato accompagnato ad intervalli regolari, con un rapporto-epistolare-sms (beh, la tecnologia aiuta) da parte di "lei"(la chiamerò così perchè si chiama come me anche se ha 20anni di meno...già, la conosco) che mi hanno tenuta informata (come se non lo fossi) dell'evolversi della storia (non a lieto fine) in cui mi si chiedevano dialoghi e incontri (direte forse bastava cambiare n. telefonico...non sono proprio masochista e l'ho fatto,m a "lei "era sempre bene informata).
Questa è la favola che però non spiega il titolo del post...l'amante può cambiare ruolo e diventare tradita?
Ne ho la certezza e a ben guardare ha un che di divertente...mi è stato fatto presente (nonostante non ce ne fosse bisogno), me lo ha comunicato in un modo peraltro quasi infantile, quasi una ripicca, ome a volermi ancora fare del male  - per lei io o altre donne è lo stesso, per me è dolore-
Mesaggi farneticanti, ma anche colpevolizzanti, quasi che la colpa di tutto ciò fosse mia.
Vorrei fare pace col passato dimenticando o come mi è stato detto "chiudendo una porta", ma non mi è dato di farlo perchè queste sono le frasi di questi giorni....
" - Lei non ha mai voluto parlarmi di persona. Il mostro va guadato in faccia, va esposto alla luce per vincerlo. Io tante volte mi sare iesposta alla luce pur di uscirne. E sono certa che ce l'avremmo fatta.
Non l'ho mai vista come un nemico da sbaragliare. Pazienza. Lei non ha ritenuto di incontrare una persona ai suoi occhi infame e rispetto la sua scelta. -
Ma cosa avrà voluto dire ?

17 commenti:

  1. Cara Adry...gli uomini, in linea di massima, sono superficiali e..."goderecci"

    Questi tipi è meglio che stiano alla larga.

    E non capisco perchè l'amante cerchi incontri con la moglie...

    RispondiElimina
  2. Non è vero,
    gli uomini non credo che siano più fedifraghi delle donne
    Il fatto che l'amante voglia comunicare con la mogle mi pare una stupidaggine (scusate se non ho detto stronzata ma sono a casa d'altri) che serve a lei per giustificare la ruberia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so come siano di preciso gli uomini, non ne ho conosciuti molti! credo anch'io che serva come giustificazione sua

      Elimina
  3. Esistono"esseri"per i quali insinuarsi nella vita degli altri e distruggerla e' scopo di vita MA esistono altri "esseri" che ritengono che il loro IO sia il solo che esista. Entrambi sono dannosi e devastanti,lasciano intorno a loro dolore, rabbia e soprattutto per quelli che ci sono vicini AMARA DELUSIONE, DISISTIMA, RANCORE. Quello che distruggono e' tutto il ns. mondo, le ns. sicurezze, i sogni di una vita serena di una vecchiaia confortata dagli affetti veri, e ci lasciano devastate. Mia cara non prendere neanche in considerazione le parole farneticanti di una nullita'. Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che hai compreso a pieno...purtroppo le farneticazioni durano da anni, ci potrei scrivere un libro...

      Elimina
  4. Sai cosa penso, Adry? Si fa "forte" dei suoi ventanni meno di te, che la fanno "ragionare" a sproposito.
    Inoltre, so che in un rapporto di coppia torto e ragione non sono MAI da una parte sola, quindi questo addossare a te tutte le responsabilità non regge.
    Cammina per la tua strada,senza rimpianti : ti sentirai senz'altro meglio!

    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certamente ventanni di meno le danno possibilià in più.
      Vorrei davvero dimenticare, ma dovrei cancellare la parte più grande della mia vita

      Elimina
  5. Difficile da commentare....difficile dire la cosa giusta....mi dispiace per te,quello si....
    Un grosso abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Ciao Adriana, se tu riuscissi a chiudere quella porta! Se tu riuscissi a voltare pagina!
    Non significa cancellare la tua vita passata, ci sono i figli a testimonianza che era un bel matrimonio, ma appunto era.
    E' finito, colpe di uno, colpe di chi, destino.
    Inutile odiare, inutile farsi sangue cattivo.
    Sei molto intelligente, in gamba, piena di talenti!!!
    Pensa a stare bene tu, e chi ti vuole fare male...se ne può andare tranquillamente a quel paese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se riuscissi chiudere quella porta...ma a volte ritornano!!

      Elimina
  7. Ciao, perchè è tutto così difficile? L'argomento lo conosco, anche se sono passati più di 20 anni e la storia è finita bene. Ma rimane dentro rabbia, delusione, tristezza...
    Ho letto da Viola che sei di Torino... Sai che alla fine di giugno vengo a visitare la città?
    Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ho trovato la tua richiesta: secondo me la risoluzione del tuo schermo non è stata impostata correttamente quando è stato caricato il nuovo Windows. Vai nel pannello di controllo (di Windows ovviamente) e trova la risoluzione più adatta al tuo monitor, provando via via fra quelle proposte.

    RispondiElimina
  9. Il commento richiederebbe alcune ore. Un giochino un pò sado-maso non trovi?? Ognuno dei giocatori dovrebbe chiedersi come mai gioca così. E poi, poco psicologicamente e molto concretamente se li mandassi al diavolo tutti?? ti tieni il tuo dolore ma almeno gli altri non lo alimentano

    RispondiElimina

coccole