Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

venerdì 26 aprile 2013

la Villa della Regina

Il complesso collinare, costituito da edificio aulico, rustici, giardini e pertinenze agricole, viene fatto realizzare a partire dal 1615 dal cardinale Maurizio di Savoia (1593-1657), secondogenito del duca Carlo Emanuele I (1562-1630) e ambasciatore presso la Santa Sede.
L’edificio è ampliato alla morte del cardinal Maurizio da sua moglie, la principessa Ludovica, con la costruzione di quattro padiglioni angolari. A fine Seicento diventa dimora preferita di Anna d’Orleans (1669-1728), moglie di Vittorio Amedeo II (1666-1732), da cui il nome “Villa della Regina”. In seguito all’acquisizione del titolo regio da parte dei Savoia (1713) villa e giardino vengono coinvolti in un processo di ridefinizione aulica affidato al Primo Architetto di S. M. Filippo Juvarra.
Nel 1865 la Villa viene destinata da Vittorio Emanuele II (1820-1878) all’Istituto Nazionale per le Figlie dei Militari e adibita a collegio femminile.

Donata nel 1868 all'Istituto Nazionale per le Figlie dei Militari Italiani da Vittorio Emanuele II, Villa della Regina divenne sede della Sezione di lettere e arti per le allieve più dotate. Aule scolastiche furono ricavate in alcuni ambienti degli appartamenti aulici e del secondo piano mentre i giardini furono utilizzati per le attività sportive e di svago delle allieve. Nel 1943 Villa della Regina fu gravemente danneggiata dai bombardamenti, cessando di fatto la sua funzione di sede principale del collegio.








Un prezioso gioiello da visitare.
Queste sono le "mie" fotografie...









14 commenti:

  1. È sicuramente bello visitare quelle vecchie ville e palazzi di una vecchia Monarchia.
    Molto belle le foto cara Adriana.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della visita, sì è una bellissima villa.

      Elimina
  2. E quella sei te?
    mi sa di sì, con quella gamba in avanti...
    Ciao.

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questa villa ! Stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una sorpresa anche per me

      Elimina
  4. Un destino quello delle ville delle regine di Casa Savoia: penso a quella della Regina Margherita qui a Bordighera, ora sede di una Fondazione-Museo, ma già di ANCR!
    Im ogni caso, la dimora di cui parli tu ha più storia ed é molto più bella ed interessante, come monumento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dir la verità l'hanno restaurata proprio bene e per una di quelle che sono le "stranezze "italiane , è gestita da volontari e non si paga l'ingresso (non si sa bene perchè)

      Elimina
  5. Non la conoscevo, da ricordare....ma quanta roba bella c'é in Italia????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppe forse perchè non sappiamo valorizzarle

      Elimina
  6. Accidenti che meraviglia....una splendida villa da visitare,belle le foto!
    Ciao,buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha stupito anche me che vivo qui
      buona settimana

      Elimina
  7. post interessante e foto bellissime. Ma questo gioiellino si trova in Piemonte?
    un abbraccio :)
    Xavier

    RispondiElimina
  8. Ciao. Ci sono andata la scorsa estate. Bella, davvero.
    E bello il filmato che racconta tutta la storia di questa Villa e le sue diverse utilizzazioni nel corso del tempo.
    Belle foto, e tu... Una ragazzina!

    RispondiElimina

coccole...