Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

lunedì 2 settembre 2013

la mela



cercavo queste mele al mercato rionale, sono le mie preferite. e mi sono soffermata a pensare alla lunghissima storia di questo frutto...
Innanzi tutto la mela è un frutto molto antico, pare risalire al Neolitico, le qualità sono pressoché uguali mentre di varietà ce ne sono migliaia, solo in Italia circa 2000. coltivate in Lombardia, Piemonte e Tri-Veneto.
Ma dopo 20 anni di innesti lo svizzero Markus Kobert   ha creato la RedLove, la mela rossa dentro che non si ossida, tutta naturale.

mela redlove9 Anche in Italia è arrivata la mela rossa dentro!

Se vogliamo percorrere un po' di strada a ritroso per questo frutto dobbiamo andare molto lontano. addirittura alla creazione del Mondo, pare infatti che quel "diavoletto "di serpente abbia offerto ad Eva una mela allontanandola insieme ad Adamo per sempre dall'Eden, ma che mela era?



Gran Frutto...la mela della discordia di Paride con la scelta difficile della dea della bellezza Afrodite e poi ricordata da Omero nell'Odissea : " i dieci meli che sembravano carichi di fuoco, tanto intenso era il rosso dei loro frutti..” 
Ne parlarono Orazio e Cicerone, Galeno la consigliava perchè aiutava la digestione e addiritura ne parla il Corano.
Sir Isaac Newton vedendo una mela cadere e, chiedendosi come mai sia caduta in linea retta, trova l'ispirazione che lo porterà alla scoperta delle leggi gravitazionali e del movimento.
Appare  anche nelle fiabe, chi non conosce "la mela stregata" di Biancaneve?
E che dire della storia di Guglielmo Tell?
Guglielmo Tell visse tanto tempo fa ed era famoso come il migliore tiratore di balestra di tutta la Svizzera. Allora regnava il temuto governatore Gessler, che si comportava da crudele tiranno nei confronti del suo popolo. Il governatore fece mettere per esempio il suo cappello sulla cima di una colonna posta all'ingresso della porta della città e pretese che chiunque passasse sotto il suo cappello si inchinasse come se fosse al cospetto del governatore stesso; chi non lo faceva veniva punito.

Guglielmo Tell si recò un bel giorno con suo figlio in città e si rifiutò di inchinarsi davanti alla colonna. "Non ci penso nemmeno a salutare un cappello", disse a suo figlio. Ma non fece in tempo a pronunciare le ultime parole che i soldati lo presero e gli strapparono via suo figlio. Nientemeno che il governatore in persona si presentò alla porta della città e iniziò a prendersi gioco di Guglielmo Tell. "Ma questo non è il nostro famoso arciere", disse. "Ti rifiuti di porgere i tuoi saluti al cappello? Allora vedremo se sai veramente tirare così bene.". Condusse il figlio di Guglielmo Tell fino alle mura che cingevano la città sul lato opposto e posò una mela sul suo capo. "Ora vediamo se riesci a colpire la mela sulla testa di tuo figlio". Guglielmo Tell, in preda alla paura, rispose: "Non tirerò mai una freccia contro mio figlio!". Ma il governatore lo costrinse, dicendo: "Se non proverai a colpire la mela sulla testa di tuo figlio, vi farò uccidere entrambi.". Guglielmo Tell allora imbracciò la balestra, respirò a fondo e prese la mira. Da quella distanza si riusciva appena a scorgere la mela. Ma egli scoccò la freccia e colpì la mela senza nemmeno sfiorare suo figlio. Gli abitanti della città gioirono e si congratularono tutti con Guglielmo Tell. E, incoraggiati dalla sua vittoria, trovarono finalmente la forza di cacciare il governatore dalla città.



La mela è il simbolo di New York appunto "la grande mela" e poi la "Apple Records" era la casa discografica aperta dai Beatles nel 1968, come la mela morsicata è il logo della Apple Inc.

- "Una mela al giorno toglie il medico di torno ", che non pare essere più tanto vera!
- La mela contiene solo 80 calorie.
- La Cina è il maggior produttore di mele.
- Gli alberi di mele non producono frutti prima di 4-5 anni.
- Giovannino Semedimela era il soprannome di John Chapman, un coraggioso pioniere nato nel 1774 a cui la leggenda riconosce di aver portato l'albero di mele in Ohio, Indiana e Illinois.


Le ricette di questo frutto sono innumerevoli, ma questa...

Forse ho dimenticato qualcosa , ma la mela è davvero un frutto particolare...

9 commenti:

  1. Cara Adriana, quanto hai scritto sulla mele è veramente interessante, forse nessuno si chiede da dove è venuto questo frutto così utile alla nostra salute. Grazie di tutto quanto ci hai spiegato cara amica, un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è veramente un frutto forse umile e poco considerato, ma molto importante....grazie delle tue sempre gradite visite.
      un abbraccio anche a te

      Elimina
  2. Ciao Adriana, mi sono soffermata all'ultimo post di Gianna ed ho letto il tuo commento. La penso come te. Nel contempo mi sono iscritta. Piacere! NI

    RispondiElimina
  3. Ciao Adriana complimenti qui da te ce sempre qualcosa da imparare

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano, mi fa piacere poter condividere qualche notizia

      Elimina
  4. Cara Adry, che bel post, davvero interessantissimo ed istruttivo. Sai che non avevo proprio idea di molte cose che hai scritto? Non conoscevo nemmeno la mela rossa dentro, la vorrei assaggiare, ma non credo che sia facile da trovare, grazie per le notizie che ci hai dato. buonanotte Bruni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io vorrei assaggiare la mela rossa dentro , ma non l'ho ancora vista in giro.
      Buonanotte anche a te

      Elimina
  5. Meraviglioso ... anche questo post mi è piaciuto da morire ....neanch'io avevo mai visto la mela rossa all'interno ...
    ma da sempre affascinata per le origini di questo frutto e da quanto spesso sia stato usato nelle leggende e fiabe ...
    e in cucina??? le ricette più buone sono quasi sempre con le mele ... un saluto ... giussi_g

    RispondiElimina

coccole