Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

venerdì 14 febbraio 2014

S. Valentino...la leggenda

Il tentativo della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano per la  fertilità, è all'origine di questa festa degli innamorati.
Fin dal quarto secolo A. C. i romani pagani rendevano omaggio, con un singolare rito annuale, al dio Lupercus. I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un'urna  e opportunamente mescolati. Quindi un bambino sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso. L'anno successivo sarebbe poi ricominciato nuovamente con altre coppie.
Determinati a metter fine a questa primordiale vecchia pratica, i padri precursori della Chiesa hanno cercato un santo "degli innamorati per sostituire il deleterio Lupercus. Così trovarono un candidato probabile in Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima. 

il film più bello.


Amare significa non dover mai dire mi spiace.
(Love means never having to say you're sorry.)




I ragazzi che si amano
I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore.

 Jacques Prevert



«Tanto gentile e tanto onesta pare / la donna mia quand’ella altrui saluta, / ch’ogne lingua deven tremando muta, / e li occhi no l’ardiscon di guardare. / Ella si va, sentendosi laudare, / benignamente d’umiltà vestuta; / e par che sia una cosa venuta / da cielo in terra a miracol mostrare» (Dante Alighieri)




 Amore che vieni amore che vai
Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento

un giorno qualunque li ricorderai
amore che fuggi da me tornerai
un giorno qualunque ti ricorderai
amore che fuggi da me tornerai

e tu che con gli occhi di un altro colore
mi dici le stesse parole d'amore

fra un mese fra un anno scordate le avrai
amore che vieni da me fuggirai
fra un mese fra un anno scordate le avrai
amore che vieni da me fuggirai

venuto dal sole o da spiagge gelate
venuto in novembre o col vento d'estate

io t'ho amato sempre, non t'ho amato mai
amore che vieni, amore che vai
io t'ho amato sempre, non t'ho amato mai
amore che vieni, amore che vai

Fabrizio De Andrè



AUGURI
 

 

12 commenti:

  1. ciao Adry, post romanticissimo, complimenti, grazie per la storia e per le bellissime poesie, love story e' un classico intramontabile, sempre commovente, bello il cuoricino di lana, molto adatto alla ricorrenza, ciao auguri a presto rosa, buon week end.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante le delusioni, mi è rimasto un cuore romantico

      Elimina
  2. Buongiorno Adry,
    ebbi già modo di esprimermi positivamente circa il tuo post sul Carnevale e pure in questo caso mi compiaccio per l' interessante "compilation" di brani scelti, a partire dalle origini della festa degli innamorati.
    Buon San valentino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, ma un S. Valentino da sola non è granchè.
      Grazie della visita.

      Elimina
    2. So che non ti consolerà, ma puoi sempre contare sul sorriso degli amici dell'Angolo ^__*
      Buona serata e a presto!

      Elimina
  3. Ciao Andry, io purtroppo vado allergica a queste giornate: perchè non ricordiamo l'amore vero anche per tutto il resto dell'anno?
    Un abbraccio
    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basterebbe averlo l'amore vero, nel mio caso è stato un'amore bugiardo.

      Elimina
  4. Hai un cuore romantico, Adriana...

    Post molto intenso...bello !

    RispondiElimina
  5. Ha portato a casa dei ferrero rocher,
    stasera si tromba!

    forse

    o forse no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i ferrero rocher fanno sempre ...un certo effetto e poi il cioccolato è afrodisiaco!!

      Elimina
  6. Io e Etienne ogni giorno ci dimostriamo l'amore che proviamo, senza gesti eclatanti. Ci piace questo nostro amore fatto di piccole cose, che cresce e si rafforza ogni istante che passa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore non è fatto di gesti eclatanti, ma di piccole cose una dietro l'altra!

      Elimina

coccole