Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

venerdì 16 maggio 2014

La canzone del mio ...innamoramento

Io mi fermo qui     - Dik Dik

Come un sasso che
l'acqua tira giù
io mi perdo nel blu
degli occhi tuoi

La mia libertà
non la voglio più
amo il bianco e tu
sei candida

Sì, io mi fermo qui
qui dove vivi tu
no più non cercherò
un altro nido ormai

Tu sei l'acqua dopo il fuoco non ti lascio più

Quel gabbiano che
si nasconde in me
più non volerà
in Africa

quando sto con te
sento dentro me
che tu abiti ormai
nell'anima

Sì, io mi fermo qui ...


 io...innamorata ...della Turchia





  la mia auto che però aveva i cofani gialli, all'interno il roll-bar perchè era appartenuta ad uno che faceva le corse, il cambio era terribile : la doppietta ci ho messo un lungo tempo per imparare a farla!

quartiere dove mi sono innamorata




...Tu quel giorno
hai raccolto nelle tue braccia
i miei desideri più nascosti,
le più enelate conquiste,
i più profondi sentimenti di una donna
e ne hai fatto un mazzo
donandomelo in un tuo bacio.

Tu, quel giorno,
un secolo, un attimo fa.

Tu, in quella sera,
in quell'alba, in quella notte.

Tu, fantasma di un sogno diventato realtà.  

                           by Adriana

11 commenti:

  1. Ogni tanto ci diamo un'occhiata alle spalle
    ma siamo davvero sicuri che ci faccia bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e no, che non ci fa bene...vuoi mettere come eravamo belli, giovani, felici, innamorati...o ricordo male?

      Elimina
  2. Cara Adriana, è molto difficile essere sempre sereni in tutto!!!
    Parlando della Turchia io sono stato un mese fa, e appena ritornato il vecchio alpino era Pordenone alla sua bella adunata, se passo da me vedrai delle foto di questa bella adunata.
    Ciao e a presto rileggerti, aggiungo un buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto che continui ad essere un viaggiatore, ho ammirato le foto, a presto

      Elimina
  3. Bei ricordi e belle foto!
    Che quartiere è?
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. conosci Torino?? il quartiere era Lucento

      Elimina
  4. Quanta nostalgia per il tempo che fu...o mi sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nostalgia del tempo che fu? non so forse di più rimpianto.

      Elimina
  5. Ciao Adriana, ricordo la canzone e mi piaceva molto.
    Però.....basta guardare indietro!!!! Sono d'accordo con Massimo: non fa molto bene.
    Guardiamo avanti, al domani. Il passato l'abbiamo vissuto, ricordiamolo con dolcezza ma rimettiamolo nel cassetto e stop.
    Forse sono troppo dura?
    Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se sei troppo dura...la cosa che penso è che al domani non mi va di pensare perchè l'unica cosa che mi ricorda è...che invecchio....sono troppo dura io??? ciao ciao

      Elimina
  6. Doppio wow per fata della foto.
    Da dove cominciare? Non pensare al domani perchè se lo fai rischi i momenti belli che puoi vivere adesso, il domani è come irei, effimero, non puoi prevederlo, non puoi cambiarlo e neppure viverlo. Il tuo spazio tempo si muove nell'oggi, nel secondo che stai vivendo, in quel piccolo battito di ciglia.
    Non vivere di rimpianti per qualcosa che poteva essere e non è stato... Carpe Diem e vivi il tuo oggi intensamente!
    Un abbraccio grande
    Xavier

    RispondiElimina

coccole