Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

venerdì 7 settembre 2012

Star Trek



Oggi Google ha dedicato un bellissimo doodle a questa serie televisiva, è stata una delle serie che io ho cercato di non perdere.
La serie classica era la mia preferita, tra i personaggi quello che mi è piaciuto tanto è il "mitico" Spock

Come tutti i vulcaniani, Mr. Spock basa la sua esistenza sulla logica e l’estrapolazione deduttiva, convinto che l’esternazione di emozioni e sentimenti siano solo causa di caos e debolezza. Per lui, però, mantenere sopiti sentimenti e sensibilità non è così facile come per gli altri appartenenti alla sua razza, visto e considerato che è un “mezzosangue”: figlio di un ambasciatore vulcaniano ed una insegnante terrestre, il Primo Ufficiale dell’Enterprise ha insite in sè tutte le peculiarità e le doti dei vulcaniani e parte dei “difetti” (come li definisce lui) degli esseri umani e questo a volte lo porta ad oscillare verso una umanizzazione che rifugge come il peggiore dei mali. Involontariamente ironico, eccessivamente pragmatico ed ossessivamente logico, Mr. Spock ha il potere di mandare in bestia il Dr. McCoy (altro elemento di punta della serie) che, al contrario del vulcaniano, ha un’indole impulsiva ed a volte fin troppo “verace”. Il legame tra il Capitano Kirk e Mr. Spock va al di là del rapporto tra un comandante ed il suo braccio destro, sconfinando in una amicizia consolidata da un reciproco e profondo rispetto. un breve riassunto qui
 Dall'alto sin. capo ingegnere Montgomery Scott - navigatore Pavel Andreivich Shecov (russo) - tenente comunicazioni Nyota Uhura - timoniere Hikaru Sulu (asiatico) - dottor Leonard McCoy - capitano James T. Kirk - ufficiale scientifico Spock (vulcaniano).
Il primo assortimento multiculturale e multietnico dell'epoca (1966).

1 commento:

  1. Credo di aver visto tutti i telefilm di tutte le serie o quasi. Ovviamente ho visto pure i film:-)
    Ciao buona domenica
    enrico

    RispondiElimina

coccole