Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

lunedì 1 luglio 2013

continua la storia...gli anni 70

Erano anni duri : l'autunno caldo degli scioperi, le contestazioni giovanili, la nascita degli Hippies, i complessi musicali, anni dalle tinte forti con avvenimenti tragici, con l'apparizione delle "bande armate", aumento della droga, della libertà sessuale, emancipazione della donna, nasce RAI 2, è prodotta l'ultimo tipo della 500, buone annate per l'Italia sia nello sport che nello spettacolo, nel cinema appare Dario Argento...anni molto prolifici nel bene e nel male.


Ma l'inizio degli anni 70 è stato anche il crollo delle mie aspettative e dei miei desideri  che non ho potuto realizzare....primo fra tutti quello di potermi dedicare a scrivere, gioco forza fu entrare nel mondo del lavoro e almeno quello all'epoca era possibile (anche se avrei voluto continuare a studiare).
Entrare nel mondo del lavoro voleva dire crescere, maturare, imparare il sacrificio e inquadrarsi, forse io avevo ancora un'animo "libero" e feci fatica ad adattarmi, perchè in fondo come tanti e come la giovane età suggeriva avrei fatto altre scelte : partire per Lahore in India, scoprire altri mondi e altra gente, andare a vivere da sola e prendere le decisioni senza seguire le indicazioni della famiglia, fare il lavoro che avrei voluto e non quello che era più remunerativo...alla fine non era molto diverso da quello che vorrebbero fare i giovani ora , i desideri e le realizzazioni forse non cambiano molto, ma la vita ti porta spesso dove non vorresti.

Diventai una giovane donna seria, affidabile, scrupolosa, coerente, lavoratrice, ma in fondo alla mia anima nascosi i desideri che non potei realizzare nella speranza di poterli, prima o poi far rinascere.

E ho scritto una poesia di speranza...

Un albero di pesco
ombreggia
la mia testa,
qui sulla collina
in uno scenario
verde marrone.
 Cinguettii d'uccelli
invisibili
fra le foglie, 
ronzio di api amiche
nelle corolle,
lontano
un gallo stonato
eleva 
la sua eterna nota
immutata nel tempo.
 Fiori gialli
fra l'erba,
rintocchi di campane
sul mio soffitto
azzurro,
lunghe file 
di formiche nere
sul pavimento
tra i miei piedi, 
tra il quadrifoglio
e l'erba medica.
Sole giallo cromo
che s'innalza
di più nel cielo,
vento che fa cadere
un fiore
sulla mia guancia.
by Adriana


9 commenti:

  1. Cara Adry, ho aperto un blog da poco tempo, principalmente per imparare ad usare il computer(oltre alle sue funzioni più semplici)poi ci ho preso gusto!Cercando qua e là tra i blog trovavo sempre blog tenuti da persone molto più giovani di me e quindi con interessi completamente diversi.Non osavo intervenire nei commenti!
    Negli anni 70' io ero adolescente, con dei genitori molto autoritari e severi, ho dovuto per amore o per forza, soffocare tutta l'esuberanza la ribellione che prepotentemente invadono la personalità in quel periodo. Allora non ci si poteva ribellare ad un permesso negato, almeno io non ne sono stata capace!Sono diventata anch'io un 'adulta seria affidabile, coerente.....con la sensazione che conservo tutt'oggi, che mi sia mancata qualche pezzo di vita.E' andata così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta e grazie della visita, io non sono riuscita ad iscrivermi tra i tuoi lettori, non sono molto brava in queste cose.
      Comunque concordo pienamente con quello che hai scritto.
      Ciao e ritorna, se ti fa piacere

      Elimina
    2. Grazie Adriana, per il tuo benvenuto, come vedi sono già tornata a trovarti.Probabilmente non sei riuscita ad iscriverti tra i miei lettori perchè io che come ho già detto, sono alle prime armi,non avrò messo qualche impostazione determinante.In effeti non ho ancora lettori! Sono un disastro!Un abbraccio Brunella, ( comunque se vuoi venire a trovarmi il mio blog si chiama brunella patrone blog )

      Elimina
  2. Che bella poesia Adriana!!!
    Vedi, tu a volte ti deprimi: sei brava, hai un sacco di talenti, non dimenticarlo.
    Tu, col tuo solito "ottimismo" dirai: "A che mi sono serviti?" Bè, ad essere una bella persona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per "la bella persona", ma ...dal mio "ottimismo" non so quanto possa valere.
      Sei tornata dalle vacanze?

      Elimina
  3. Mi hai fatto rivivere con tocco originale tanti aspetti di quegli anni che pur ho visto bene intorno a me!

    RispondiElimina
  4. Non so quante persone possano veramente dire di aver realizzato i propri sogni da bambino,io credo pochissime.
    L'importante è aver vissuto e continuare a vivere onestamente cercando di fare il massimo per le persone che ci circondano e a cui vogliamo bene.
    Un altro bel post.
    Ciao,felice serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero invece che almeno ora siano molte le persone che riescono ad realizzare i propri sogni,in fondo sono quelli che rendono la vita degna di essere vissuta.
      Grazie dell'apprezzamento .

      Elimina

coccole