Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

venerdì 5 luglio 2013

Per la serie...incontri in autobus

Usando spesso i mezzi pubblici si possono fare degli strani incontri (ne ho già parlato in un altro post), ieri è stato uno di quelli...
Bus non eccessivamente pieno, caldo afoso e "aria condizionata" da finestrino aperto , ad una fermata sale un personaggio stravagante : sui 30 - 35, ma forse meno, capelli lunghi non proprio puliti, bandana, maglietta dei Guns and  Roses (che tra l'altro mi piacciono molto), pantaloni corti che avevano visto un bucato forse lo scorso anno, infradito su piedi e gambe tatuate (almeno si confondevano un po' con..), bibita in mano e borse varie (3) a tracolla.
Si accomoda in due sedili (uno per i bagagli) per'altro senza infastidire nessuno perchè la gente si teneva debitamente in disparte, incomincia a scrivere, anzi continua ciò che aveva già iniziato, in modo compulsivo , non sono vicino abbastanza da poter leggere, ma posso vedere ciò che poi disegna. Con un tratto nervoso disegna un aereo stilizzato in cima alla pagina avvolto in quelle che sembrano spire di serpente, frecce si diramano in ogni direzione arrivando sino a fondo pagina quasi stracciando il foglio.
Poi volta pagina e con un balzo quasi acrobatico scende dalla porta del bus, lasciando tutti i suoi averi sui sedili...ma era solo per gettare il contenitore della bibita nel cestino  (un tipo rispettoso dell'ambiente).
Continua a scrivere, piegato su sé stesso tracciando segni poco chiari...poi sfoglia quello che pensavo fosse un quaderno e noto che è un libro,ma è arrivato alla sua fermata e mentre scende noto che su una delle sacche che ha c'è scritta una frase a dir poco ambigua : "Non è proprio legale, ma sei bella vestita di lividi...".
Ecco questa frase mi è rimasta in mente, tanto che, quando sono tornata a casa, l'ho scritta sul pc pensando che fosse una canzone (anzi sperando...).
E cosa mi appare ? Aftherhours , un complesso anzi una band italiana piuttosto famosa, di cui logicamente non sapevo dell'esistenza, ma che hanno un "palmares" di tutto rispetto, hanno persino suonato qui vicino a Torino.



Ma la cosa a dir poco tragica è il testo della canzone, a partire dal titolo.
Lasciami leccare l'adrenalina


forse non è proprio legale sai 
ma sei bella vestita di lividi 
m'incoraggi ad annullare i miei limiti 
le tue lacrime in fondo ai miei brividi 

lasciami leccare l'adrenalina 
lasciami leccare l'adrenalina 
lasciami leccare l'adrenalina 
lasciami leccare l'adrenalina 
voglio cercare la mia alternativa 
e la mia alternativa 
è la scossa più forte che ho 
è la scossa più forte che ho 

muovo le molecole immobili 
sei più bella vestita di lividi 
lasciami leccare più forte un po' 
le tue lacrime in fondo ai miei brividi 

lasciami leccare l'adrenalina 
lasciami leccare l'adrenalina 
lasciami leccare l'adrenalina 
lasciami leccare l'adrenalina 
voglio cercare la mia alternativa 
e la mia alternativa 
è la scossa più forte che ho 
è la scossa più forte che ho 
è la scossa più forte che ho 

Non  vi posto il video, anche se la musica non è male, chiedendomi "ma  sono questi i messaggi che  vengono ispirati ai giovani?"

12 commenti:

  1. ...guarda io vecchia vecchia non sono [e manco tu per quanto ne so io...] però questa canzone ha un testo che, manco avessi 18 anni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non seguo molto le band di adesso , ma mi pare che ormai siamo ridotti in questi termini.
      Benvenuta e grazie della visita.

      Elimina
  2. Molto "romantico" il testo. Cara Adriana, ho notato tanti giovani e persone di varie razze.
    Una città molto viva... ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Torino sta cambiando molto e non proprio in bene.
      Ciao

      Elimina
  3. Poteva capitare anche a me un incontro del genere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo qui stanno capitando troppo spesso

      Elimina
  4. Ai miei tempi nelle canzoni si raccontavano storie,
    oggi si cerca di trasmettere emozioni
    ma questo mi pare un tentativo che non è proprio ben riuscito.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. preferivo le canzoni di una volta , le emozioni che trasmettono quelle di adesso non mi paiono affatto positive

      Elimina
  5. Ciao Adriana,grazie della visita, mi hai rubato le parole di bocca, chi scrive dovrebbe prendersi la responsabilita' dei messaggi che da, non ci sono parole, la virilita' non e' questione di violenza per sentirsi superiori, e' una nota stonata,di cattivo gusto, assistendo a tutti gli omicidi e le violenze sulle donne, ultimamente, grazie della condivisione, buona domenica a presto rosa.)

    RispondiElimina
  6. Mia cara Adry , l'incontro è originale nel suo insieme, se ci voltiamo intorno e osserviamo gli astanti , hai voglia di cose strane da scoprire... e pensa che gli Aftherhours non so neppure quelli più alternativi...
    Facciamocene una ragione , dolce amica mia!
    Un bacio speciale!

    RispondiElimina

coccole