Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

mercoledì 10 luglio 2013

era una notte buia e tempestosa...


come nei migliori libri.... in un paesino sorto nel 1032 come Fovea Alta (Fossalta), collegato con ponte (di barche ancora presente) fin dal 1283, passò poi sotto la marca della Serenissima che fece costruire un canale (ancora oggi chiamato Fossetta)  che diede inizio al traffico commerciale, svolto con panciuti "burci" trainati con grossi canapi da animali, posti sugli argini, così il porticciolo fossaltino fece capo ad una specie di diligenza fluviale (chiamata la barcaccia) che faceva spola con Venezia trasportando alimenti, specie latte e pane. Essenziale fu per Fossalta la costruzione del più alto argine , quello di S.Marco.



Nel 1815 , sotto il napoleonico Regno d'Italia, divenne Comune.
Nell'autunno del 1917 la città fu semidistrutta e perse quasi tutte le sue "anime più giovani" , vennero chiamati alle armi i giovani di 18 anni, ricordati (da vie e monumenti) come "i ragazzi del 99".





Molto tempo dopo, ma sempre in una notte buia e tempestosa e durante un temporale con tuoni e lampi, in questa casa (che ora non c'è più) nacque un 10 luglio , una bimba a cui venne dato il nome di Adriana, crebbe questa bimba e presto se ne andò da quel paese.

 Insomma tutto questo per dire che oggi è il mio compleanno!!









14 commenti:

  1. Tanti auguri a tee,tanti auguri a teee,tanti auguriiii a teeeee......e la torta????:-))))
    Carissimi auguri Adriana e complimenti per il post "storico"
    Simpaticissime le vignette:-)
    ciao,un abbraccio e felice giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie degli auguri e delle tue visite.
      Un abbraccio oggi è stato particolarmente gradito. E no...niente torta ma baklava (dolcini arabi)

      Elimina
  2. Mi dicevo...che bella storia...bella ma strana...che importanza ha raccontare questa storia?!...mi chiedevo...e finalmente ecco svelato!...
    BUON COMPLEANNO!...ADRIANA...

    ehehe...10 luglio...ma ti sei "dimenticata di mettere...di quanti anni fa...

    Ciao e TANTI AUGURI ANCORA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh...non mi sono "dimenticata" di mettere l'anno...vezzo femminile???

      Elimina
    2. ...era ovvio!...e non ci sei cascata...eh eh..
      Ancora AUGURI

      Elimina
  3. buon compleanno! bella storia, bella bimba, peccato che la casa dove sei nata non ci sia più! Se ti vuoi unire al mio blog ora si può, ancora auguri, Brunella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto che ci sono nel tuo blog?

      Elimina
  4. Tanti cari auguri! Certo che ne hai di storie interessanti da raccontare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie degli auguri e anche delle tue visite.

      Elimina
  5. Ciao Adriana, cento di questi giorni buon compleanno,
    ma i tuoi erano di Falzé di Piave o Fossalta di Piave
    un amichevole abbraccio

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie , mia madre era di Sernaglia e mio padre di Fossalta

      Elimina
  6. Auguri Adriana,
    peccato he non ci sia più la casa,
    pare un ricordo monco.
    ma la notte del 10 luglio era davvero buia e tempestosa?
    in piena estate?
    Ciao e auguri ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, mia madre me lo raccontava sempre che pioveva e tuonava

      Elimina
  7. Accetta i miei auguri in ritardo, cara Adriana.

    Bacione

    RispondiElimina

coccole...