Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

venerdì 15 novembre 2013

Gli anni '70, in particolare il 1972....

Che dire di questi anni? Sono anni di contestazioni , scioperi, il presentarsi della crisi energetica, delle bande armate, dell'arrivo dell'IVA, perfino le Olimpiadi di Monaco di Baviera vengono funestate da delitti , il sesso e purtroppo le droghe diventano parte della vita dei giovani, l'emancipazione femminile avanza...insomma sono anni "forti".
1972   : in casa Fiat appaiono la 127 e 126,nello sport Mennea vince la medaglia di bronzo per i 200 m alle Olimpiadi, escono film storici come "Il Padrino " e il discusso " Ultimo tango a Parigi" (che vidi anch'io) che racconta una delle prime "storie" di un "attempato" signore con una ragazza giovane(e che tutti andavano a vedere solo per la scena del...burro).




 
E nel 1972 avviene anche un particolare evento : il mio matrimonio.
Una parola "importante" perchè allora era "per sempre" (anche se sfortunatamente non è stato così ).
Matrimonio non molto "borghese " per vari motivi, innanzi tutto il giorno (sabato) e l'ora (le 16), però è avvenuto in Chiesa, una chiesa particolare la Gran Madre (non ero più credente , ma non volli dare un dispiacere ai miei genitori, comunque il prete che celebrò il matrimonio alcuni mesi dopo "si è spretato" guarda un po'...!)







Gli invitati non erano molti e per lo più giovani, il pranzo o meglio la cena di nozze si tenne al "Castello dei 9 merli" di Piossasco





con tanto di caminetto acceso (era il 29 luglio!!)




Poi incominciò l'epoca dei viaggi, di cui il primo fu il viaggio di nozze che ci vide arrivare ad Istanbul passando dall'allora  Yugoslavia , Bulgaria, Grecia.

Poi gli anni sono passati...ma questa è un'altra storia.


16 commenti:

  1. Ciao Adry. Ma non farti prendere dalla malinconia!!
    Hai fatto bellissimi viaggi che tanti, io per prima, non faranno mai.
    Ringrazia di aver visto tanti bei posti. E poi per te, come per me, come per tanti, le cose non sono andate come le sognavamo.... Amen.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne avrei molti altri posti che desidererei vedere e che non ne avrò più la possibilità....che pessimista eh?

      Elimina
  2. Cara Adriana, per me quei anni erano molto oscuri, non sapevo cosa esattamente avvenisse in Italia.
    Le TV italiane non arrivavano nella Svizzera Tedesca e io ero molto impegnato con una vita difficile.
    Grazie a te ora conosco un po di più di quel difficile periodo.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un periodo molto duro e anche triste, ma so che per te lo era ugualmente.
      Buona settimana

      Elimina
  3. Ciao Adry, bellissime queste fotografie, pensa che io non ero ancora nata nel 1972 e mi fa molto piacere leggere di quegli anni in questo post: questa è storia vissuta in prima persona, grazie per averla condivisa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si, sei giovane (come i miei figli), ma purtroppo neanche questi che state vivendo sono tempi migliori.
      un abbraccio a te

      Elimina
  4. Ciao Adriana, penso che quel giorno gli occhi erano tutti puntati su quella bellissima giovane sposa
    buon fine settimana

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del complimento...ero giovane, appena 22 anni e avevo tutta la vita davanti.
      ciao Tiziano

      Elimina
  5. Gli anni settanta dal punto di vista storico hanno segnato il paese, sono stati gli anni del terrorismo, delle lotte sociali quando ancora si parlava di vera politica e si credeva in qualcosa...
    Mia nonna c'era, si ricorda i cortei femministi a cui partecipava. Insomma, si sentiva di appartenere davvero a qualcosa.
    Poi però quel qualcosa si è perso, alcuni adulti hanno smarrito la strada e non solo quella.
    E a noi giovani cos'è rimasto? Niente.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido le tue parole, erano tempi difficili, ma c'era speranza, c'erano ancora i valori che ci aiutavano, ora voi (anche grazie ad adulti che non sono riusciti a credere negli ideali) avete perso tutto, credo soprattutto i valori della vita.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Adry, mi dispiace che quel "per sempre" ... fu bugiardo.

    RispondiElimina
  7. ciao Adry, i bei ricordi rimangono anche se le cose poi non sono andate a buon fine, belle immagini complimenti, ti sei sposata giovane se non sbaglio, io 10 anni dopo, ma il finale e' stato lo stesso tuo.)
    ciao grazie per aver condiviso i tuoi ricordi, buon week end a presto rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, avevo 22 anni, giovane e molto innamorata, mi dispiace che anche il tuo sia stato un finale doloroso....
      Buona settimana un abbraccio

      Elimina

coccole...