Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

venerdì 12 ottobre 2012

Ogni giorno si perde qualcosa

Elizabeth Bishop, One Art, da Nuovi Argomenti n.11, Quinta serie, Luglio-Settembre 2000]
UN’ARTE- ONE ART
(Traduzione di Marilena Renda)
L’arte di perdere non è una disciplina dura
tante cose sembrano volersi perdere
che la loro perdita non è una sciagura.

Perdi qualcosa ogni giorno. Accetta la tortura
delle chiavi di casa perse, delle ore spese male.
L’arte di perdere non è una disciplina dura.

Esercitati a perdere di più, senza paura:
luoghi, e nomi, e destinazioni di viaggio.
Nessuna di queste perdite sarà mai una sciagura.

Ho perso l’orologio di mia madre. Era
mia ed è svanita – ops! – l’ultima di tre case amate.
L’arte di perdere non è una disciplina dura.

Ho perso due vasti regni, due città amate,
due fiumi, un continente. Mi mancano,
ma non è mica un disastro averle perdute.

Nemmeno perdere te (la figura, la voce allegra
il gesto che amo) mi smentirà. È chiaro, ormai:
l’arte di perdere non è una disciplina dura,
benché possa sembrare (scrivilo!) una sciagura.


Non ho postato l'originale in inglese.
Oggi mi passava per la mente proprio questo pensiero, beh a dirvela tutta mi passava per la testa per un motivo un po' meno poetico... infatti lo pensavo guardandomi allo specchio (cosa che da anni faccio il meno possibile non per vanità ma proprio per fobia).
Ogni giorno ci porta via qualcosa anche fisicamente, anzi forse più fisicamente per adesso (fortunatamente non sono ancora in un periodo di perdita di cose più gravi).
A volte guardandomi allo specchio  faccio il confronto di com'ero qualche anno fa, già perchè mi pare che quello che mi è stato portato via a livello amoroso si sia ripercosso nel fisico, mentre probabilmente è solo l'invecchiare, ma io dentro di me, a volte, non sempre, mi sento ancora giovane, ma sono le speranze e i desideri a non esserci più.

non c'entra nulla la foto, ma mi piaceva
 

7 commenti:

  1. Cara Adriana stupendo e nobile il tuo pensiero. Detto bene ogni giorni si perde qualcosa!
    Ma è anche vero che ogni giorno troviamo qualcosa.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Non sapevo che tu scrivessi poesie.

    Me ne mandi qualcuna, Adriana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo letto nel tuo commento ad Alessandro.

      Lieta giornata.

      Elimina
  3. Ogni giorno perdiamo qualcosa...Ma acquisiamo qualcosa...Un giorno in più che ci ha lasciato qualcosa... Anche lacrime magari...

    RispondiElimina
  4. E' l'invecchiare, fidati... Vale un po' per tutti, a prescindere dal nostro vissuto. Basta avere cose più importanti da fare nella giornata per tenere a bada i brutti pensieri. :)

    RispondiElimina
  5. Dimenticare? Non dipende solamente dall'età...figurati io a vent'anni ho dimenticato la valigia in treno...avevo la scusante però che...ero innamorata.
    Ora, che vent'anni non li ho più non immagini quante cose dimentico....
    Sarà meglio che vada prima che dimentichi di darti la
    buonanotte....ho la scusante...non ho più vent'anni.
    Un abbraccio
    Bruna

    RispondiElimina

coccole