Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

mercoledì 3 ottobre 2012

solitudine....

“Volete sapere perchè si grida contro l’altra persona quando si è arrabbiati?
Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate,
i loro cuori si allontanano molto.
Per coprire questa distanza, bisogna gridare per potersi ascoltare.
Quanto più arrabbiati sono, tanto più forte grideranno per potersi ascoltare.
D’altra parte, che succede quando due persone sono innamorate?
Loro non gridano, parlano soavemente, e perchè?
Perchè i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola.
A volte sono talmente vicini i loro cuori, che neanche parlano, solamente sussurrano.
E quando l’amore è più intenso, non è necessario nemmeno sussurrare,
basta guardarsi. I loro cuori si intendono”
(Mahatma Gandhi)
 
 
 
Frasi intense...
 
La solitudine si prova anche in mezzo alla gente ?
Si, è quello che oggi ho provato, mentre ero a volontariato insieme a diverse persone che mi sono vicine.
Era come stare in una bolla trasparente che però isolava dall'esterno. Era come essere trasparenti, invisibili, persi in un altro tempo, isolati, lontano da tutto e da tutti.
 Credo che la solitudine peggiore non sia essere soli, nel senso di non aver nessuno, ma di essere soli pur avendo delle persone accanto.

9 commenti:

  1. Quello di gridare è diventato - purtroppo - un modo di esprimersi che non condivido assolutamente.
    Condivido invece in tutto sia il messaggio di Gandhi, sia la tua riflessione sulla solitudine che prende possesso di noi, nemica numero uno da combattere vigorosamente...se si vuole vivere!
    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina
  2. Cara Adriana veramente un post con argomenti chiarissimi.
    Sono d'accordo con Sirio quel modo di gridare è una cosa che sconvolge e non che unisce.
    Il messaggio di Gandhi ci insegna molto a tutti.
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo quel modo di gridare negli ultimi anni è stato parte della mia vita e hai ragione...sconvolge.

      Elimina
  3. Ciao Adriana condivido il commento dei due saggi che mi anno preceduto
    ciao buona serata
    Tiziano.

    RispondiElimina
  4. Oh, Adriana, cerchiamo di scacciare la malinconia, capita anche a me, ogni tanto, di provare questa sensazione, ma cerco di farmela passare!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un po' diversa dalla malinconia....

      Elimina
  5. bella sta similitudine dei cuori lontani e vicini che simboleggiano 2 stati d'animo. Comunque mi ricordo, illo tempore, dalle medie che la parola arrabbiato, faceva incazzare la professoressa: "inquetato... enio... inquetato devi dire". Il sinonimo non rende la durezza di questo sentimento... forse incazzato ?

    RispondiElimina
  6. Anche il violento o l'aggressivo urla, proprio perchè ha torto marcio...

    Anche a me capita di sentirmi sola in mezzo alla cerchia di conoscenti...

    A casa, da sola, sto meglio

    RispondiElimina
  7. Capita di sentirsi soli tra la gente... Ma non ne soffro più come una volta. Sono contenta di esserci, anche se nessuno si accorge di me. Ciao!

    RispondiElimina

coccole...