Il mio viso

riflesso nello specchio
è il passato

Informazioni personali

martedì 29 gennaio 2013

quiz-libro...

un libro piuttosto vecchio,un pò "pesante" da leggere.
Vi dò un'altro suggerimento : è stato fatto un bellissimo film il cui protagonista (frate Guglielmo) era interpretato da Sean Connery...


" Era una bella mattina di fine novembre. Nella notte aveva nevicato un poco, ma il terreno era coperto di un velo fresco non più alto di tre dita. Al buio , subito dopo laudi, avevamo ascoltato la messa in un villaggio a valle. Poi ci eravamo messi in viaggio verso le montagne allo spuntare del sole.
Come ci inerpicavamo per il sentiero scosceso che si snodava intorno al monte, vidi l'abbazia. Non mi stupirono di essa le mura che la cingevano da ogni lato, simili ad altre che vidi in tutto il mondo cristiano, ma la mole di quello che poi appresi essere l' Edificio. Era questa una costruzione ottagonale che a distanza appariva come un tetragono (figura perfettissima che esprime la saldezza e l' imprendibilità della Città di Dio), i cui lati meridionali si ergevano sul pianoro dell'abbazia, mentre quelli settentrionali sembravano crescere dalle falde stesse del monte, su cui s'innervavano a strapiombo.

Vidi Salvatore che sgattaiolava verso l'orto con un fagotto in braccio. Incuriosito lo seguii e lo chiamai. Egli cercò di schermirsi, poi alle mie domande rispose che recava nel fagotto  (che si muoveva come abitato da cosa viva) un basilisco.
" Cve basilischium! Est lo reys dei serpenti, tant pleno del veleno che ne riluce tuto fuori. Che dicam, il veleno, il puzzo ne vien fuori che te ancide. Ti attosca... Et ha macule bianche sul dorso et caput come gallo et metà va diritta sopre la terra et metà va per terra come gli altri serpentes. E lo ancide la bellula..."
"La bellula ?"
 Oc. Bestiola parvissima est, più lunga alguna cosa che 'l topo ed odiala 'l topo muchissimo. E assì la serpe et la botta et quando loro la mordono, la bellula corre alla fenicula o a la circerbita et ne dentecchia et redet ad bellum. Et dicunt che ingenera per li oculi, ma più dicono ch'elli dicono falso".....

Con questo "sproloquio" penso sia facile da indovinare...

9 commenti:

  1. Eh sì...Il nome della rosa, Umberto Eco.

    RispondiElimina
  2. Vedi che bello è arrivare dopo una vera donna di cultura che a letto molti libri!!! Ora so anche io il titolo del libro!
    Scusa Gianna ma non ho sicuramente esagerato:)
    Buona serata cara Adriana.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. bellissimo libro,migliore del film,ciao Adriana

    RispondiElimina
  4. Ho apprezzato molto sia il libro che il film e poi Sean Connery nei panni di Guglielmo da Baskerville era oltremodo affascinante.

    RispondiElimina
  5. è venuto alla nostra festa democratica
    è entrato in cucina e si è fatto fotografare con tutti noi attorno

    RispondiElimina
  6. è l'unico libro di Eco che sono riuscito a terminarne la lettura:-)))
    Ciao un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. dell'unica donna che ho amato non seppi e non saprò mai il nome

    RispondiElimina

coccole...