Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

venerdì 3 maggio 2013

Un tema....

per introdurre un nuovo indovina-libro.
E' sempre mio, stessa età (inizio anni '60), stessa scuola, stesso professore (che non apprezzava i miei temi).


E ora il libro :


In un giorno d'autunno, verso la metà del secolo sedicesimo, nella vecchia città di Londra, nella povera famiglia dei Canty che non lo desiderava, venne alla luce un bimbo.
Nello stesso giorno un altro bimbo inglese, ardentemente desiderato, nacque in una ricca famiglia con il nome di Tudor. L'Inghilterra tutta pure lo sospirava, l'aveva atteso per lungo tempo, l'aveva sperato e aveva pregato Dio per averlo e ora che realmente era arrivato, la gente quasi impazziva per la gioia. Persone che appena si conoscevano si abbracciavano, si baciavano e piangevano. Tutti si presero una vacanza: nobili e plebei, ricchi e poveri facevano festa. Ballavano e cantavano e si ubriacavano. Questa baldoria durò per vari giorni e varie notti.
Londra, di giorno, era uno spettacolo da vedersi: bandiere dai colori sgargianti garrivano a tutti i balconi e su tutti i tetti delle case e festosi cortei sfilavano per le vie.
Di notte era pure uno spettacolo, ma diverso, da non perdere.
Immensi falò ardevano ad ogni angolo delle strade e, attorno, gruppi di gente che danzavano allegramente. In tutta l'Inghilterra non si parlava d'altro che del neonato, Edoardo Tudor, Principe del Galles, che giaceva sepolto in sete e pizzi, inconscio di tutto questo baccano e indifferente ai grandi nobili e alle dame che lo assistevano e lo vezzeggiavano, ...e anche ad altri che se ne infischiavano di lui.
Nessuno invece parlava dell'altro bimbo, di Tom Canty, avvolto nei suoi poveri stracci, all'infuori dei componenti di quella famiglia di povera gente fra i quali egli era allora allora giunto a disturbarli con la sua presenza.




- E se io potessi almeno una volta vestirmi, mio dolce signore, come sei vestito tu... almeno una volta...
- Ah! Ti piacerebbe? Ebbene, facciamo così. Levati i tuoi stracci e mettiti questi vestiti sgargianti, ragazzo. Sarà una gioia breve, ma non per questo sarà meno piacevole. Godremo fin tanto che potremo e poi ci scambieremo di nuovo i vestiti prima che qualcuno venga a scocciarci.
Pochi istanti dopo il piccolo Principe del Galles aveva addosso i miseri stracci di Tom, mentre il piccolo Principe della Povertà era agghindato nello sgargiante attillaggio della regalità. Fianco a fianco si avvicinarono ad un grande specchio ed... oh prodigio! Pareva non fosse avvenuto nessun cambiamento. Si fissarono l'un l'altro, poi guardarono lo specchio, poi si guardarono nuovamente... infine il principino sbalordito disse: - Cosa ne dici?

10 commenti:

  1. Non capisco il tuo prof...d'accordo che il giudizio dei temi è soggettivo, per me eri brava..

    Il principe e il povero, ne fecero pure un film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era bello anche il film.
      Il professore di allora diceva che non era scorrevole la lettura....

      Elimina
  2. Cara Lara, tu sai che non ho avuto dei professori e non capisco il perché loro non ti davano la soddisfazione di dirti una volta! Brava!
    Come vedi oggi noi ti diciamo forte! BRAVA!
    Buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso, fa sempre piacere, ma allora mi sarebbe piaciuto avere un po' di approvazione.
      Buon fine settimana anche a te

      Elimina
  3. Ma il tuo professore pensava per caso di essere il sommo Dante?
    Il libro è: Il principe e il povero di Mark Twain, un bellissimo libro che nelle librerie dei ragazzi non dovrebbe mai mancare.
    un saluto :)
    Xavier

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'epoca i prof. avevano sempre ragione...è un piacere sentire che un giovane come te apprezzi un libro...un po fuori tempo!
      Buon fine settimana

      Elimina
  4. D'accordo con gli altri commenti,il tuo prof dell'epoca non ne capiva un fico secco...eri molto brava.
    Il libro è già stato indovinato,molto bello e l'ho preferito di gran lunga al film.....come spesso mi capita:-)
    Ciao Adriana,buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie dei complimenti.
      Ti vedo molto ferrato in materia narrativa e lettura libri.
      Buona domenica

      Elimina
  5. Grande Adriana. Qui siamo troppo in alto, per il mio livello culturale. Grazie per la visita e complimenti a te.

    RispondiElimina

coccole