Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

lunedì 7 aprile 2014

riprendo il post passato....

purtroppo si è concluso il cammino....dopo giorni di attesa...attesa di cosa? attesa di una persona che muore, ma è giusto? Il dolore non è già abbastanza?
Sarebbe un discorso delicato anche se puramente etico, perchè ci si deve accanire per prolungare l'agonia?
Ringrazio un medico che nel caso di mia madre mi consigliò di tenerla a casa dove non ci sarebbe potuto esere accanimento prolungato, ma solo la lotta per il dolore....

5 commenti:

  1. Ciao Adriana, le parole quando qualcuno muore perdono significato. Ti abbraccio forte e ti sono vicino!
    Xavier

    RispondiElimina
  2. Cara Adriana, sicuramente parlarne non fa troppo bene, credo che per rispetto sentimi vicino a te possa far capire che il dolore viene leggermente aiutato.
    Una cosa è certa! lei a finito di soffrire, e ora da lassù ti sta guardando sorridente e felice.
    Buona serata cara amica e un abbraccio forte con tutto il cuore.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ti stringo forte forte ..mi senti?+++++

    RispondiElimina
  4. Me lo chiedo anche io perchè non ci sia dignità nella morte, non è soffrendo che si dimostra di essere "migliori".
    Ti sono vicina, un grande abbraccio.

    RispondiElimina

coccole