Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

giovedì 8 settembre 2011

continua....




Avevamo anche i fumetti da leggere e per i maschietti le "figu", le figurine che erano i loro tesori, servivano per tutto : scambio, vincite, gare (mettevano un mucchietto contro il muro e tirando un sasso quelle che facevano girare le vincevano), arrivavano perfino a passarsele a suola, con grande rischio (si poteva essere esplulsi o avere un brutto voto di condotta, noi femmine li guardavamo invidiose e chi riusciva era un "eroe".
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  • Noi che non esistevano i Mc Donald’s e gli hamburger li vedevamo solo nei telefilm americani
  • Noi che la mamma ci comprava il latte sfuso dal lattaio
  • Noi che non esistevano i supermercati e la Standa sembrava un miraggio
  • Noi che non c’era lo Scuolabus e nessuno si indignava se andavamo a scuola a piedi e da soli
  • Noi che all’asilo non c’era l’inserimento di tre settimane e se piangevi due o tre volte poi ti passava senza traumi psichici
  • Noi che se eravamo troppo timidi non ti mandavano dallo psicologo
  • Noi che se facevamo troppo casino in classe non ti mandavano dallo psicologo
  • Noi che non sapevamo proprio cosa fosse uno psicologo
  • Noi che c’era una maestra sola e ce l’avevi fissa per cinque anni
  • Noi che se bigiavi la scuola non potevano chiamare i genitori al cellulare, e spesso nemmeno al telefono
  • Noi che se la maestra ti dava una nota sul diario i genitori te le davano, non andavano a protestare dal preside
  • Noi che avevamo la cartella rettangolare con le cinghie, non gli zaini
  • Noi che passava il bidello a riempire i calamai ogni mattina
  • Noi femmine che avevamo il grembiule bianco col fiocco
  • Noi maschi (più sfigati) che avevamo la casacca nera col pon-pon
  • Noi che a merenda mangiavamo pane, burro e zucchero, o pane e marmellata
  • Noi che i primi Yogurt erano della Galbani e non capivamo cosa fossero
  • Noi che andavamo in giro in bici per i campi perché allora c’erano le stradine nei campi
  • Noi che a 12 anni avevamo ancora i calzettoni fino al ginocchio coi pantaloncini
  • Noi che giocavamo a calcio nei cortili e noi ci iscrivevano nella A.S. Calcio del Paese
  • Noi che al cinema si andava a Natale e invece delle poltrone c’erano i sedili di legno
  • Noi che i regali ce li portava Gesù Bambino e non Babbo Natale
  • eppure siamo cresciuti ......

4 commenti:

  1. Adriana, ti scrivo su quest'ultimo post perché vedo che ti ha preso la voglia di pubblicare il più possibile. Su una cosa non sono d'accordo. Anche le "bambine" facevano la raccolta delle figurine, non quelle dei calciatori è vero, ma di altro tipo alle quali, comunque, noi "maschietti" non eravamo interessati. I nostri giochi però erano molto più collettivi, ci sitrovava in strada per giocare tutti assieme, mentre oggi si resta in casa davanti ad una consolle di giochi nella TV o nel PC. Sbaglio o la prima foto in alto a sinistra è quella di Jonny Weismuller il primo uomo a scendere sotto il minuto nei cento stile libero e che poi è diventato famoso interpretando Tarzan? Sai che il primo italiano a scendere sotto questo limite è stato Carlo Pedersoli, alias Bud Spencer? Buonanotte.

    RispondiElimina
  2. Si , è vero sia di Tarzan che di Bud Spencer (che non mi è mai piaciuto)
    E si, a volte penso che ora hanno tutti la mania che i ragazzini fin da piccoli devono socializzare e poi li lasciano davanti alla play station, noi, all'epoca socializzavamo per forza di cose, perchè a casa si stava solo quando faceva troppo freddo.
    Abbiamo passato un'epoca decisamente migliore nonostante sacrifici e rinunce.

    RispondiElimina
  3. Io sono arrivata qualche anno dopo, quindi mi riconosco in alcune cose che hai citato e in altre no. Per esempio di raccolte di figurine ne ho fatte tantissime. Ciao!

    RispondiElimina
  4. Non sono ricordi ovviamente che mi appartengono ma avendo una fervida fantasia posso riuscire ad immaginare molte cose!
    Non concordo su alcuni punti che hai inserito ma alcuni mi fanno pensare che la vita per certe questioni fosse molto più semplice e questo lo trovo molto bello!
    Ora se i bambini non hanno lo zaino alla moda o dell'ultimo personaggio messo in tv è un dramma! e non mi riferisco solo ai bambini.Anche le adolescenti non scherzano.
    Bellissimo post!
    A presto...Sibilla

    RispondiElimina

coccole