Sabbia bianca

lavoro del mare
nei secoli

Informazioni personali

giovedì 29 settembre 2011

depressione..........un male oscuro




Oggi è uno di quei maledetti giorni
che mi sento triste e completamente vuota,
cerco disperatamente i miei pensieri
ma non riesco più a trovarli,
continuo impietrita a fissare il mando di fuori dalla finestra,
la vita che scorre come i passi della gente.
Una rabbia sale come una marea dentro di me,
avvicinandosi sempre più alle chiuse
e sta per esplodere
eppure l'unica cosa che mi passa per la mente
è che la mia vita si sta lentamente consumando
come lo stoppino di una candela.

E' uno di quei maledetti giorni................

9 commenti:

  1. Adry, è vero, la depressione è un male oscuro perché alle volte la nascondiamo dietro un sorriso che in realtà è una smorfia od una ilarità che in realtà non si prova. E gli altri non se ne accorgono. Un momento così l'ho attraversato più di una ventina d'anni fa. Uscivo da un divorzio conflittuale e mi sentivo in colpa anche se in reltà questa era nella controparte.
    Poi un giorno, camminando per Venezia, ho incontrato l'amore e tutto si è schiarito attorno a me. Domani festeggiamo i 20 anni di matrimonio. Cerca di guardare avanti con un po' di ottimismo. Non si sa mai. Buonanotte.

    RispondiElimina
  2. sto "sguazzando" da parecchi anni in una situazione simile (troppo lungo da spiegare ma al compimento dei 30 anni di matrimonio lui ha pensato bene di iniziare una storia parallela con una ragazza molto più giovane ed ora che il prossimo anno sarebbero 40 siamo da 4 anni separati in casa) una bella storia vero?
    Pensa se non c'è da essere depressi...

    RispondiElimina
  3. Adry, a volte (per motivi di lavoro) capita anche a me di sentirmi giù...in quei momenti si vede tutto nero e vorrei gettare la spugna e rinchiudermi a riccio ma poi c'è sempre qualcosa che nasce dal nostro profondo che fa scattare quella scintilla pronta per dare la forza necessaria a continuare.....
    Penso di capire il tuo stato d'animo ma tu non ti devi abbattere, devi guardare avanti con speranza ed ottimismo e vedrai che troverai la felicità di cui meriti
    Un abbraccio grande ed affettuoso

    RispondiElimina
  4. La tua situazion si sbroglierà quando Lui se ne sarà andata da casa tua, finchè ce l'hai sotto gli occhi è più dura da mandare giù. Guarda avanti e pensa solo che un uomo del genere non ti merita.......
    Non guardare le cose dalla finestra, esci e guardale da vicino, assaporane il profumo, i colori..
    Un grosso abbracco

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace sentire tutto ciò.. non posso sapere come sia veramente la depressione ma conosco qualche persona che ce l'ha.. posso solo immaginare un abisso nero profondo e vuoto.
    A leggere i commenti mi sento di dire che se hai il problema che ti ha procurato tutto il tuo malessere dentro casa forse è meglio che ti liberi "del problema" e cercare di vivere la tua vita e i piccoli piaceri che ti può offrire!
    non conosco bene ovviamente la situazione perciò prendili solo come consigli!
    Spero che ti passi in fretta!
    A presto...Sibilla

    RispondiElimina
  6. Ciao Adriana.non e facile trovare le parole per rincuorare chi a dei problemi non bisogna mai disperare mai dire mai, ho attraversato anch'io dei brutti periodi i miei erano problemi di lavoro ero appena sposato ma con qualche aiuto piano piano ce l'ò fatta,non devi lasciarti andare devi uscire e stare allegra sei giovane, buon fina settimana a presto
    Tiziano

    RispondiElimina
  7. grazie a tutti delle parole gentili,
    la depressione è un "male oscuro" perchè arriva alla spicciolata e poi magari se ne và via per mesi, lasciandoti libera.Ma un piccolo episodio, un ricordo doloroso, un momento in cui abbassi la guardia ed eccola che si insinua dentro di te.
    Purtroppo i so anche bene i motivi scatenanti , ma non ho la facoltà di cambiarli.

    RispondiElimina
  8. Conosco la depressione. Ti tira dentro le sue spire. A volte ti pare di essertene liberata e ti senyi leggera, ma bisogna stare attenti perchè potrebbe essere in agguato. Forse non hai ancora la forza di "far sloggiare" il problema. Raccogli tutte le tue forze, quando sarà il momento ce la farai e dopo ti sentirai forse non "nu babà", ma per lo meno sollevata.

    RispondiElimina
  9. adry,
    lo so non si puo' guardare avanti, quando dentro ti senti rotta non solo in due parti ma in mille parti, e' inutile farsi domande su domande non avrai una risposta il cervello macina pensieri che sono come boomerang , e quando ti prende ti fa male, e' difficile come dice Elio guardare avanti, come dici tu il problema sai perfettamente quale e' ma sei anche consapevole che non puoi ,al momento, fare nulla, subisci e conoscendoti e' la cosa che ti fa piu' male perche' sai perfettamente che non te lo meriti soprattutto l'aver amato una persona che non ha perso tempo s sostituirti in virtu' di bellezza apparente o inseguimento di sogni.....che di solito e' del genere umano maschile... e' difficile anche fare i separati in casa in fin dei conti non ci sono muri o le persone non diventano invisibile..... purtroppo sono in carne ed ossa..... e non c'e' "diditi" che li faccia morire.....o sparire...
    1 ma solo 1 abbraccio
    ci

    RispondiElimina

coccole